>Sui bagni giapponesi

>

Mi sono resa conto che non ho mai dedicato un post ad una delle cose che più mi hanno fatto scocconare del Giappone.
Vogliamo parlarne?Parliamone! Trattasi dei fantastici wc nipponici, un vero tripudio di genialità e organizzazione!
Partiamo dal tipico wc italico in cui ci si imbatte giornalmente nei luoghi pubblici. Provate a pensare a come si presenta ai nostri occhi: 
  • la porta nel 98% dei casi è rotta o ha la maniglia sifola (un po’ funziona e un po’ no, dandoti il piacevolissimo brivido dell’incognita: ok, adesso sono entrata e la porta si è chiusa. Siamo sicuri che si riaprirà???).
  • Le pareti sono zeppe di scritte in stile “Peppino o’ pallonaro/Sharonhhhh offre i suoi servigi aggratis telefonando al 34XXXX”.
  • Manca la carta igienica 
  • il wc, molto spesso, è in condizioni da “party selvaggio di microbi”.

Ma sopratutto ha una conformazione standard: tazza, asse e cassettina dello sciacquone.

In Giappone no. In Giappone hanno pensato che anche in un bagno pubblico ogni avventore ha diritto alla sua comodità e alla sua privacy, per non parlare della pulizia che regna sovrana.
Il pavimento è così lucido che potresti organizzarci sopra un’amichevole spaghettata tra amici. I muri sono intonsi e immacolati e  le porte funzionano perfettamente. E fin qui nulla da stupirsi, si sa come sono fatti i giapponesi.
La vera meraviglia è la conformazione dei wc, dotati di una consolle tanto curiosa quanto utile. Ma scendiamo nei dettagli…
La prima volta che ho scoperto questi bagni è stato a Roppongi Hills. E non esagero quando dico che sono stata 15 minuti chiusa dentro, provando tutti i pulsantini colorati.
Come si può notare dalla foto di Sir Baffetto, la consolle è composta da 3 pulsanti:

  • un tastino rosa scuro con sopra il quadratino che normalmente negli elettrodomestici indica lo “stop”
  • un tastino verde rotondo con disegnato un getto d’acqua
  • un tastino rosa chiaro con disegnato il getto d’acqua di cui sopra, che va a colpire un simbolo strano che assomiglia ad una “w” dagli spigoli arrotondati.

A cosa serve tutto ciò?
Il tastino verde aziona un beccuccio che si protende dall’asse verso il centro della tazza e che emette un getto di acqua a temperatura perfetta. Nessuno di noi sarebbe in grado di miscelare l’acqua con così tanta perizia e di creare questo perfetto connubio di acqua calda e fredda.
Il simboletto fatto a forma di “w” è che la rappresentazione delle serene chiappette di chi usufruisce di quel bagno. Tutto l’ambaradan, infatti, altro non è che un praticissimo e funzionalissimo bidet!
E siccome i giapponesi non fanno le cose a caso, dalla foto si può notare anche una rotellona che permette di regolare il raggio di azione del getto d’acqua. Tanto per non sbagliare il tiro e rischiare di farsi il bidet alle tonsille, ecco….

Il secondo tocco di classe che in questa foto non c’è (questo è uno dei due bagni della nostra stanza al Ryokan Iwaso, sull’isola di Miyajima) è un tastino aggiuntivo con sopra disegnata una nota musicale.
Perchè tu, avventore di wc pubblico, dovresti temere di fare rumori aerofagici o defecologici e di essere sentito dai tuoi vicini??? Bando all’imbarazzo! Pigiando sul pulsante inizierà una delicata melodia che offuscherà i tuoi “prot” e i tuoi “sprat”, garantendoti una privacy perfetta!
E la cosa pazzesca è che ci sono tante musiche disponibili! Ovviamente con volume regolabile. (Io le ho provate un po’ tutte, orientandomi verso la musica classica perchè mi pareva più performante)
Detto questo, sono o non sono dei geni i giapponesi?????

Per chi invece ha gusti un po’ meno tradizionali, è disponibile il wc con la livrea del Gundam. A casa tua con 3000 €!

Se non ci fossero i giapponesi, bisognerebbe inventarli…

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: