>Di cestini del pranzo giapponesi e di cibo finto… ma così bello che pare vero!

Io e il cibo giapponese stiamo un po’ come d’autunno sugli alberi le foglie. Non si può dire che ci si odi, questo mai. Ma neppure che ci sia stato un colpo di fulmine. Diciamo che è tutto un problema di equilibrio, una sorta di cammino sul filo del rasoio su cosa è accettato dal mio apparato gastrointestinale e cosa, invece, non lo è.
Tanto per incominciare io e la salsa di soia siamo naturalmente incompatibili. Rimango un po’ stupita (ma alla fine per lo più indifferente) dal sashimi di medusa e adoro invece il manzo di Kobe (che originalità…). Allo stesso modo potrei divorare decine di onigiri al giorno, ma non chiedetemi di assaggiare un brodo di miso perchè potrei diventare verdolina a pallini blu.
Non starò qui a sproloquiare di gusti e fattibilità (perchè d’altronde ne ho già parlato ampiamentealtrove), ma vorrei condividere fotograficamente alcuni dei cibi – veri o falsi che siano – che mi sono rimasti particolarmente nel cuore (ma non sullo stomaco…!).
Sì, perchè in Giappone credo sia del tutto normale (o forse lo è solo per me) affezionarsi anche al cibo. E non tanto (o meglio, non solo) dal punto di vista del gusto vero e proprio. Ma anche per l’aspetto puramente visivo, per come è preparato.
Ecco, ho trovato tracce di quella squisita delicatezza e cura nipponica anche nei cestini del pranzo e nelle confezioni in cui erano contenuti.
Prendiamo per esempio questo:
Bento acquistato al JR Seitan della stazione di Kyoto. Sullo sfondo il tatami della nostra stanza :)
Cliccate sulla foto per ingrandirla e notare la differenza della panatura giapponese, rispetto alla nostra :)
Contiene due semplici cotolette impanate, ma la scatolina con i maneki neko era adorabile!
Un altro esempio dove il contenitore è più particolare del contenuto:
Bento acquistato al JR Seitan della stazione di Kyoto
Scatola con fiorellini rosa, presumibilmente in un laghetto. All’interno riso bianco con sesamo e zenzero + cotoletta impanata.
Qui sotto invece un cestino molto elaborato e ricco dal punto di vista del cibo, mentre il contenitore è semplicissimo:
Sempre JR Seitan di Kyoto, sempre tatami sullo sfondo
Questo cestino è stato senza dubbio il mio preferito dal punto di vista del palato :) Sei scomparti contenenti: verdurine grigliate, due salsiccette gustosissime tagliate a metà, due polpettine di verdure, due fettine di frittata, una piccola porzione di insalata russa con sopra salmone e una piccola porzione di insalatina con mayonese e mais. Delizioso!!
Guardate invece qui:
Sempre JR Seitan
Involtini con verdurine e Philadelphia, insalata di riso con azuki verdi e dadini di salmone, polpettine di verdure, gamberi pastellati (che ho dovuto togliere perchè sono allergica, sigh!), insalatina con mayonese. A lato le immancabili bacchettine usa e getta fornite insieme ai bento .
Indimenticabili gli onigiri comprati al Seven Eleven:
Onigiri avvolti nelle alghe Nori + zenzero
Cibo forse meno raffinato, ma comodissimo e gustosissimo spuntino nella giornata.
Un’altra esposizione di bento, sempre a Kyoto:
e infine i biscotti tipici dell’isola di Miyajima:
A forma di acero, della consistenza di piccole tortine e ripieni di… marmellata di azuki. Deliziosissimi, sia da vedere che da mangiare!
Si diceva anche del cibo finto. E infatti in Giappone non c’è vetrina (o quasi) che non esponga la esatta riproduzione in plastica dei piatti presenti nel menù. Comodo, per sapere a cosa si andrà in contro. Ma anche buffissimo da vedere! Guardate un po’…
Queste ultime sono le mie preferite in assoluto!! Sono fatte così bene che sembrano vere! Tutti cibi immortalati alla stazione di Shin Osaka, perdonate i riflessi sul vetro ma li ho fotografati di corsa.
Vi ho fatto venire l’acquolina? :)
 

13 Responses to >Di cestini del pranzo giapponesi e di cibo finto… ma così bello che pare vero!

  1. Ruggero says:

    >A me si e tanto!
    Mi manca il _riso_ giapponese!

  2. Francescast.84 says:

    >queste pietanze sono belle da vedere in foto … ma la mia esperienza col cibo giapponese è stata totalmente traumatica, mi hanno convinto e portato le mie amiche per il mio compleanno, ma poi l'entusiasmo è svanito per lasciar spazio ai conati di vomito … Ti giuro, mi son dovuta fermare, i sapori mi davano il voltastomaco. Non ci ho più riprovato … Non so, proprio non mi piace!

  3. tiziana says:

    >Di tutto quello che hai scritto non conosco assolutamente nulla. Mai provata la cucina giapponese. Ma da come ce le hai rappresentate le proverei molto volentieri. Poi quelli finti… noooo, non sono finti… noooo, sembrano veri! Sia che parli di cibo, di alberi o di persone, quando parli di questa nazione si sente tutta la tua passione. Ciao cara

  4. Tanuki-chan says:

    >Che belle foto!Il cibo giapponese,oltre che buono,è particolarmente curato dal punto di vista estetico…

  5. ila says:

    >Nega…ho appena pranzato…ma mi fai ritornare la fame!!! Anch'io non ho un grande feeling con il cibo giapponese anche se l'ho gustato varie volte e in tutte le occasioni non posso dire di aver mangiato male,anzi! Soprattutto nutro per questa cucina una grande curiosità, mi piace l'accostamente dei colori e la cura dei dettagli, la presentazione ricercata, senza trascurare l'attenzione per i vari packaging…insomma un assaggino ora lo farei volentieri!
    Ciao a presto

  6. AnnMeri says:

    >*0* ho i luccichini agli occhi…
    Ho dedicato un salvadanaio per il giappone…prima o poi ci andrò! ^^

  7. automaticjoy says:

    >Uh, belli e buoni, buoni e belli, che peccato rovinare la composizione ma che fame! Mi mangerei persino quelli finti, sembrano così appetitosi…

  8. Ciccola says:

    >Le scatole dei bento sono bellissime! A me però mancano tantissimo gli onigiri… Adoro la cucina giapponese!

  9. TuristadiMestiere says:

    >io devo confessare di non aver mai (MAI) mangiato giapponese e non perché non mi incuriosisca (al contrario) ma perché mio marito è un conservatore sul cibo (solo su quello!!!) e quindi a casa o al ristorante si mangia italiano. Quindi mi trovi assolutamente impreparata sull'argomento ma, allo stesso tempo, incuriosita come una scimmietta: vorrei assaggiare tutto e subito!!! Le preparazioni sono perfette e rispecchiano la cura nei dettagli dei giapponesi. I cibi finti in vetrina, poi, sono spettacolari!!!

  10. Chiara says:

    >Io non ho mai provato il cibo giapponese, anche se mi propongo di farlo presto.
    Dalle foto sembra invitante e se poi lo servono su quelle bellissime confezioni, lo è ancora di più…

  11. Nega Fink-Nottle says:

    >@ Ruggero: a me manca tutto *___*

    @ Francesca: lungi da me volerti convincere a forza :D Ma devo fare una precisazione: il cibo giapponese mangiato qui in Italia è del tutto diverso da quello che si mangia in Giappone. Lo stesso sushi è differente, per non parlare del wasabi che qui è potentissimo (per venire incontro ai gusti occidentali), mentre là è molto delicato.
    Poi per carità, i gusti sono gusti e vanno rispettati :D

    @ Tanuki chan: grazie!! ^^

    @ Tiziana: in effetti sono proprio matta per il Giappone! Mi è venuto in mente adesso che ho dimenticato di parlare dei panini con la marmellata!!! Pazienza :D

    @ Ila: belli, vero? :) )) A volte è persino un dispiacere rovinare le composizioni!!! Cmq è venuta fame anche a me, scrivendo il post XD

    @ AnnMeri: eh sì, devi assssolutamente!! :D

    @ automaticjoy: avrai un sacco di cose da scoprire il prossimo anno!!! :D Le coppe gelato mi fanno acquolina ancora adesso O__O

    @ Ciccola: gli onigiri sono assolutamente fantastici!!I miei preferiti sono quelli con il sesamo e il tonno dentro *________*

    @ Turista di Mestiere: mannaggia, bisogna far cambiare idea al maritino!! :D Dici che è un'impresa persa in partenza? :D
    In effetti è tutto così diverso da noi che fa venir subito voglia di assaggiare tutto :) Non ho fotografato tante altre cose che meritavano davvero, perchè se no avrei portato a casa un reportage di 1000 foto solo di cibo XD
    P.s. E provare quei ristoranti dove c'è sia cibo giapponese che italiano? Così tu puoi provare questo mondo nuovo e tuo marito mangia come desidera :) )) Dalle mie parti ce ne sono che fanno doppia cucina, penso proprio ce ne siano anche lì :) ))

    @ Chiara: eh sì, secondo me vale una prova!! :) ) Solo un consiglio: vai in ristoranti dove i cuochi sono giapponesi (e non cinesi come nella quasi totalità dei casi :( ) e prova anche altro oltre al sushi :)

  12. 23 says:

    >Ciao Nega,
    Sono molta contenta che avete provato tanti vari del cibo giapponese.
    Mi sembra che avete buona scelto,perché il bento è può assaggiare la cucina giapponese un po' di tutto .
    E può portarlo all'ogni stanza,anche per turisti è comodissimo,no?

  13. Nega Fink-Nottle says:

    >@ 23: ciao e benvenuta!!Che piacere trovarti qui!! ^^ Sì, i bento sono davvero comodissimi! E buonissimi!!! :D Grazie per essere passata!! ^^

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: