>Di come la pestifera abbia cercato di vincere l’orsetto con la raccolta punti del Pronto Soccorso

>

Follow my blog with Bloglovin

 La Pestifera non è scomparsa. 

Non è andata nel famoso faro a cercare ispirazione per i suoi 30 anni, nè si è data al Ciobar e ai carboidrati per soffocare il malumore di martedì.
No, signore e signori, la gianduiotta ha fatto di più, mooolto di più!
In un impeto di protagonismo ha deciso di dare un guizzo alla sua esistenza (già poco movimentata) e di aggiornare la sua raccolta punti del Pronto Soccorso, nella speranza di vincere il famoso orsetto. Com’è andata? Ve lo racconto subito!
E’ andata che giovedì mattina la pestifera si è alzata per andare a lavoro, ma non si sentiva proprio in gran forma: stomaco impallato e nausea dilagante. Ha pensato che prendere una boccata d’aria fresca le avrebbe fatto passare il tutto e si è quindi  avviata in auto con Baffetto verso l’ufficio. Senonchè, a tre quarti del viaggio, ha iniziato a diventare verde come Shrek e il suo pazientissimo consorte ha deciso di riportarla a casa, mentre lei era impegnata in un intenso faccia a faccia con il sacchetto di plastica fornitole poco prima dal previdentissimo Baffetto.
Una volta arrivata a casa le sembrava persino di stare meglio, ma ci sono voluti pochi minuti prima di capire che i suoi anticorpi l’avevano tradita di nuovo e che, dopo la faringite di un mese prima, adesso aveva una fantastica influenza intestinale.
Risparmiandovi gli sgradevoli dettagli di come ha passato la giornata abbracciata ad un catino tra un conato e l’altro, vi basti sapere che sono arrivate le 22 e che la gianduiotta era ridotta in questo stato: occhiaie tipo panda, febbre a 39 e colorito giallo-verdognolo.
Ma non siate fuorviati, signore e signori! La pestifera non ha cercato di vincere l’orsetto finendo al pronto soccorso per una banale influenza. No, ha aggiunto un colpo di scena a metà tra il Dr. House e lo splatter. Mica robetta da principianti, insomma!
Ha infatti pensato bene di strisciare verso il bagno alla ricerca di un ristoro di qualche tipo, ma senza fare i conti con la sua debolezza e con la sua pressione ai minimi termini. E sul più bello è svenuta, andando a rompere lo specchio del bagno con la faccia e finendo per terra come una pera cotta, fortunatamente senza sbattere troppo forte la testa contro la vasca da bagno. 
Risultato? Fronte e naso gonfi e tagliuzzati, testa dolorante e piede un po’ contuso (anche se la gianduiotta non ha ancora ben capito dove diavolo lo abbia sbattuto).
Il tutto ha garantito alla pestifera un bel viaggio in ambulanza e un simpatico pernottamento in ospedale.
Qui le hanno misurato la pressione innumerevoli volte, fatto gli esami del sangue, fatti 2 elettrocardiogrammi, fatto una TAC, una radiografia alla colonna vertebrale, una visita neurologica e 4 flebo per rimpolparla di tutti i liquidi persi con l’influenza, dato che era totalmente disidratata. La pestifera è risultata senza ematomi o fratture al cranio, ha passato brillantemente la visita neuro, le radiografie non hanno evidenziato una spina dorsale a punto interrogativo e non ha subito commozioni cerebrali. Nel primo pomeriggio di ieri è stata quindi considerata “sana” ed è stata dimessa, con le raccomandazioni di bere molto e stare a riposo. 
Non ha vinto l’orsetto, ma deve ringraziare tantissimo il personale dell’ospedale che è stato gentilissimo, attentissimo e scrupolosissimo. In barba alla malasanità!
Da tutto questo, inoltre, la gianduiotta ha tratto alcuni insegnamenti. Se ti capita di dover andare al Pronto Soccorso, succederà sicuramente quando:
  •  indossi delle mutande stupide, per esempio con le gallinelle o gli orsetti
  •  indossi mutande compromettenti, tipo perizoma di pizzo stile “Nove  settimane e mezzo”
  •  non ti depili da più di tre giorni
  • hai dei capelli un po’ improbabili
  • hai addosso uno di quei pigiami che sono sì decorosi, ma che preferiresti non mostrare al pubblico.  Nella fattispecie, grigio con i fiocchetti rossi :-|
In ogni caso, tutto è bene quel che finisce bene. E alla gianduiotta non resta che riposarsi e tentare di stare quieta, almeno per qualche giorno. Ah, deve anche rispondere ai vostri commenti che è rimasta in super arretrato!
Buon sabato sera dalla vostra rottamatissima gianduiotta!
 

11 Responses to >Di come la pestifera abbia cercato di vincere l’orsetto con la raccolta punti del Pronto Soccorso

  1. tiziana says:

    >Oddio Micaela come mi dispiace! Tesoro caspita ma sfortuna! Mi raccomando ora per guarire, non andarmi a cercare la cima più innevata che c'è in zona, stattene tranquilla nel tuo lettuccio. Ti concedo solo qualche pillola di PC con un po' d'acqua. Non vorrai mica passare a letto anche le feste di Natale vero? Quindi buona-buona come una brava e paziente bimba, riguardati. Un bacione.

  2. Laura says:

    >Oddio, ma cosa ci combini?? mi dispiace tantissimo, spero proprio che adesso tu stia meglio, riposati, mi raccomando! che poi ci fai preoccupare…
    Un abbraccio grande!

  3. Tilly says:

    >Ma accidenti, mi dispiace un sacco! Man mano che leggevo dei vari acciaccamenti la mia espressione diventava sempre più così O_O
    Cerca di riprenderti presto…un abbraccino <3

  4. Maruzza says:

    >uhhhhhhhhhhh accipicchia!!!riguardati mi raccomando!se proprio vuoi l'orsetto non cercare di vincerlo ai punti,fattelo regalare!:)

  5. automaticjoy says:

    >Ma nooo! Mi dispiace! Mi raccomando adesso rimani a letto finché non sarai guarita del tutto, altrimenti noi ci preoccupiamo a saperti così imprudente! Ti abbraccio.
    P.s.: Ma com'è che riesci ad essere così divertente anche quando racconti le tue disgrazie??

  6. AnnMeri says:

    >In effetti ero preoccupata per la tua assenza, ma non immaginavo certo tutto questo popò di "avverse circostanze"…
    Spero tu possa rimetterti presto!
    Un abbraccio ^^

  7. Nega Fink-Nottle says:

    >@ Tiziana: :* ma no, devo dire che nella sfortuna sono stata anche fortunata. Potevo rimanere offesa in modo ben peggiore! :) Cmq giuro che non vado a fare free climbing o simili nel breve periodo :D Il massimo dello sport estremo che mi concedo sarà salto sul divano :D Smack!

    @ Laura: grazie cara!! ehehhe, una ne fò e cento ne penso!! Dai, prometto che per un po' non combino guai :D

    @ Tilly: grazie del supporto!! cercherò di riprendermi prestissimo, anche perchè ho un mucchissimo di cose da fare!! :D

    @ Maruzza: ahahaha, quanto hai ragione!! :D

    @ automaticjoy: ahem, forse non riesco a prendere mai le cose sul serio :D Devo dire che anche mentre ero per terra in attesa dell'ambulanza ho sparato qualche Negata. Tipo dire a Baffetto: "Guarda che è un mio diritto avere uno specchio per vedere come mi sono sfigurata" :D

    @ AnnMeri: diciamo che se faccio le cose, le faccio in grande XD

    Un grazie grande grande a tutti per l'affetto che mi dimostrate sempre!!! Smack!!

  8. Nyu says:

    >Ma poverinaaaa… Davvero fai le cose in grande ma a volte puoi anche risparmiarti! ^^'''
    Bevi molto mi raccomando.. non buttarti sul vino però.. meglio acqua, tisane o succo d'arancia.. ;)

  9. buy_cialis says:

    Some really quality content on this website , saved to fav.

  10. cialis_pills says:

    Any men on , Viagra for SSRI related sexual disfunction?

  11. viagra says:

    Save money buying and Cialis pills online getting cialis for CIALIS.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: