Capodanno a Maiorca?!

Immagine presa dalla rete

I container stanno continuando a fioccare sulle spalle della Pestifera come la neve a Natale.

Fogli, post-it giallini e scartoffie varie si stanno depositando sulla sua scrivania come foglie  che scivolano nel vento d’autunno.

E in tutto questo la gianduiotta sta correndo a perdifiato per tenere il ritmo, cercando di sopravvivere a questa ondata di piena.

 

La rivincita della cresta – It’s Mohawk Style!

Ebbene sì, la Pestifera lo ha fatto!

Lo aveva anticipato, lo aveva ventilato, lo aveva preavvisato.

La gianduiotta ha dato una spuntatina ai capelli.

 

Questione di feeling

La Pestifera è stata colpita e affondata.

Da cosa?

Beh, dai famosi container in partenza.

 

Welcome to Miami, Bienvenidos a Miami!

Ci risiamo. La Pestifera sta affogando tra le carte.

Le sono arrivati 11 container a ciel sereno. Così, senza nemmeno un preavviso, una cartolina, un “fuggi, prima che sia troppo tardi”.

Le cartelline si stanno accumulando sulla sua scrivania come tanti piccoli mattoncini colorati: c’è il verde fastidio, il rosa stravecchio, l’azzurrino smorto e il giallino stanco. L’ordine che era riuscita a stabilire l’altra settimana, quando era tutta immersa nel pensiero positivo, è già andato a farsi benedire.Non è un caso che il suo attuale desktop sia rappresentato dall’urlo di Munch…

 

Always look on the bright side of life

Dopo un mese e mezzo di permanenza nella nuova sede di lavoro, la Pestifera ha inaugurato un nuovo sport: trovare i lati positivi di quello che le capita.

Bisogna ammettere che lei non si presenta proprio portatissima per questa disciplina… Non è infatti un caso che uno dei suoi tanti alter ego sia proprio Nega, nome rubato al gattino di Creamy e dotato di indole pessimista.

 

Domenica tra le farfalle!

Ebbene sì, dopo il grande successo della domenica con tarantola all’Esapolis di Padova, la Pestifera ha fatto il bis.

Lei, che fino a ieri guardava con odio le cimici e tremava al cospetto anche del più piccolo ragno, ormai è in pieno connubio con il mondo entomologico e lepidotterico.

 

Pixie cut or not Pixie cut?

La Pestifera è impazzita, mi pareva doveroso dirvelo.

No, questa volta non si tratta di camaleonti. Nemmeno di jogging e meno ancora di devices tecnologici.

Questa volta si tratta di capelli. Ma non del temuto effetto champignon, sempre in agguato per guastare la chioma gianduiotta lisciata ad arte.

NO!

 
Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: